martedì 14 giugno 2016

6-12giu.2016: report TRAIL ALPE DELLA LUNA

6-12giu.2016: report
N.ro sedute: 3
Minuti totali di corsa: 270'
Minuti totali di bici: 0'

  • martedì, ore 18:00, Ciclodromo di CdC, 35' di corsa
NOTE: (quanto) 8Km (dove) in pianura (come) ad andatura media e regolare
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 3

  • venerdì, ore 18:00, San Giustino, 85' di corsa (FC avg 136, max 168)
NOTE: 13Km su percorso sterrato, con salita impegnativa (Riserva Nardi in 30'25” a FC avg 154) e discesa tecnica (Pecoraia).
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 2

  • domenica, ore 9:00, Lago del Sole, 150' di corsa (FC avg 158)
NOTE: 21Km in montagna - 15/20' riscaldamento e partenza per i c.a. 19Km (950mt D.+) della prima edizione del TRAIL Alpe della Luna (Lago del sole, Loc. Fonte Abeti, Comune di Borgo Pace PU), chiuso in poco più di due ore.
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 5

Sansepolcro, li 13 giugno 2016.

Andrea Guerra




Considerazioni sulla corsa
Finalmente un trail anche nel nostro territorio!
Ho partecipato alla prima edizione del TRAIL ALPE DELLA LUNA e sono tornato a casa molto soddisfatto.
Non solamente per essere arrivato al traguardo tra i primi tre (è la mia prima volta!), perchè comunque nei trail veri gli atleti sono solo comparse. Nei trail gli attori principali restano sempre la natura e il territorio da esplorare correndo, a volte anche camminando.
Ho provato rinnovato piacere attraversando un territorio che in parte conoscevo, guardandomi intorno e apprezzando senza tenere la testa bassa per la fatica.
Probabilmente il pettorale in questi eventi potrebbe essere anche fuori luogo.
Il fango, il percorso non interamente segnalato e/o fettucciato come quello di una gara paesana, l'imprevisto in genere, poi la pioggia nel finale, fanno parte del gioco e anche se domenica scorsa questi elementi possono aver un po' disorientato, al traguardo -dopo aver ripreso fiato- nel volto di tutti alla fine c'è stata questa consapevolezza e quindi questa soddisfazione.
Sì, finalmente un trail organizzato anche nel nostro territorio dove tornerò a correre, soprattutto d'estate, in fiduciosa attesa di una sua seconda edizione.


Considerazioni sulla prestazione
Sono una bestia più da tiro che da corsa, anche se ho scelto di correre libero con cavalli, anziché correre in un recinto, con i loro meno nobili “cugini” da tiro.
Sono scelte.
Pur restando quindi bestia da tiro, ho scelto di partecipare alle corse di cavalli, vedere il pubblico applaudire quelli più veloci e poi, più dietro ma non ultimo, insieme ad altri cavalli, tagliare anche io il traguardo e sentir dire tra il pubblico:
<<Ma chi è quello con quella strana divisa, in mezzo a quel gruppetto di cavalli? Andrea?! Vai Andrea!>>
Ho scelto di correre con i cavalli, anziché correre per arrivare primo in un recinto, passare il traguardo davanti a tutti gli altri e sentir dire tra il pubblico:
<<Ma chi è quello con quella strana divisa, primo, davanti a quel gruppetto di …? Andrea?! Vai Andrea!>>
Sono scelte.
Se poi capita anche di arrivare tra i primi tre … immaginate voi la sera, al tramonto, che ragli in casa !