martedì 3 maggio 2016

25apr-1mag.2016: report - Riflessioni

25apr-1mag.2016: report
N.ro sedute: 5
Minuti totali di corsa: 190'
Minuti totali di bici: 180'
(tempo in movimento)
  • lunedì, ore 11:00, Palazzo del Pero, 55' di corsa
NOTE: 10Km c.a. su percorso asfaltato
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 2

  • mercoledì, ore 19:00, San Giustino, 35' di corsa
NOTE: (quanto) 7,6Km. (dove) San Giustino, Loc. Bagnaia, Capanne, San Giustino, in percorso 70% asfalto 30% terra. (come) primi 10' di riscaldamento poi in progressione per 20' e 5' di defaticamento.
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 3

  • giovedì, ore 19:00, San Giustino, 55' di corsa
NOTE: (quanto) c.a. 12Km San Giustino, Loc. Bagnaia, Selci, argine dx torrente, Loc. Altomare, San Giustino, in percorso 60% asfalto 40% terra. (come) primi 10-15' di riscaldamento poi andatura media e 5' di defaticamento.
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 3

  • sabato, ore 7:00, PdP di Sansepolcro, 45' di corsa
NOTE: corsa lenta per c.a. 8Km
Intensità percepita dello sforzo da 1 a 5 (leggero, abbastanza duro, duro, molto duro, sforzo massimale): 1

  • domenica, ore 14:00, Sansepolcro, 180' di bici (FC avg 118, Max 161)
NOTE: 72Km - Sansepolcro, Anghiari, Tavernelle, Passo della Scheggia, Arezzo, Torrino, Palazzo del Pero, Le Ville, San Leo, Sansepolcro.

Sansepolcro, li 3 maggio 2016
Andrea Guerra


-Dati e personali riflessioni-

domenica, 1 maggio 2016
  • 12:50, 187BG, 2u.ultrarapida
  • 13.20, circa gr.70 di riso integrale e 5 cracker Fiori d'acqua (Mulino Bianco) con prosciutto 13:45, 4u.Detemir (a pranzo, il mio dosaggio è 5u.ultrarapida+8u.Detemir)
  • 14:00 Partenza in bici per giro da 72Km di circa 3 ore
  • Al 32' (FC avg 108), 5' pausa in Loc. Tavernelle di Anghiari, 63 BG, caffè con bustina zucchero integrale e uno 'spumino' (piccola meringa grande come 2 noci)
  • Dopo altri 55' (FC avg 125), al Bar Giotto di Arezzo, 88BG, gr.50 pane con prosciutto
  • Dopo altri 20', 2bustine di fruttosio e 1miele (15gr.cho)
  • Dopo altri 20', 1bustina di fruttosio (durante il percorso consumata una borraccia d'acqua).
  • 17.00 Arrivo (FC avg 124), 106BG, 2u.ultrarapida per 1yogurt, gr.30 biscotti, un bicchiere di succo di frutta.
  • 19.50, 124BG, 3u.ultrarapida per minestra verdure con cucchiaio di crusca, un cucchiaio di parmigiano e un cucchiaino d'olio; uovo al tegamino; 2 cracker Fiori d'acqua (Mulino Bianco) con un pezzettino di parmigiano; gr.80 pane integrale; asparagi; un Kiwi; un arancio e mezza tazzina di crema di limone (liquore).
  • 22.30, 181BG, 10u.Detemir (la mia dose)
  • 5.00, 1u.ultrarapida
  • 7.00, 111BG, 4u.ultrarapida per solita colazione (c.a. gr.cho70)
  • 9.00, 55BG (gr.cho20)
  • 13.00, 129BG

Riflessioni: ho commesso due errori a partire dalle 22.00 di ieri sera fino alle 7.00 di questa mattina.
Il primo alle 22.30, ritenendo l'uscita in bici del pomeriggio capace di portarmi in ipo la notte e non considerando il mio -ormai verificato- bisogno insulinico di una unità di rapida* alle 22.30. Inoltre, non ho considerato la mia basale ridotta (A pranzo, 4u.Detemir, anziché 8).
Alle 5.00 circa, con del glucosio nelle urine (utilizzo ancora le strisce reattive), ho corretto il 1° errore con una unità di ultrarapida, ma al risveglio (colazione) ho commesso il 2° errore: 4u.ultrarapida, anziché 3u. più che sufficienti, quando appunto parto da un valore (111BG) e con in azione una quantità di insulina rapida “importante” per i miei bisogni (dalle ore 5 alle ore 7, mi sono iniettato “5u.ultrarapida” complessive).
Tutooo questo, con il senno di poi e con la consapevolezza che, se vorrò in altra futura occasione, seguire questo esempio e attendermi stesse identiche risposte, dovrò trovarmi nello stesso, identico livello atletico-metabolico.

* Più ceno tardi andando a letto presto e lasciando trascorrere poco tempo tra questi due momenti, più aumenta il mio bisogno insulinico in questa fase conclusiva della giornata. Inoltre più la cena è un pasto impegnativo, più aumenta il mio bisogno insulinico in questa fase conclusiva della giornata.
Solo a) con una modesta cena consumata presto (intorno alle 19.30), la quale non supera circa gr. 90cho, gr. 25proteine e gr. 15grassi e b) andando poi a letto non prima delle 22.30, ho verificato empiricamente possibile evitare questo “rabbocco” di insulina rapida alle 22.30.